CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Registro CONFIRM: angiografia coronarica con tomografia computerizzata e beneficio prognostico nei non anginosi

Fonte: Circulation 2012; 126: 304-313.

Non è noto il valore predittivo della angiografia coronarica con tomografia computerizzata (CCTA) nei soggetti senza sindrome anginosa (CPS). Questo studio ha voluto indagare il valore prognostico della rilevazione di malattia coronarica con CCTA e determinare il beneficio incrementale della stratificazione del rischio effettuata con CCTA in confronto con lo score clinico dei fattori di rischio e con il coronary artery calcium scoring (CACS) in persone senza CPS. Allo scopo è stato utilizzato il registo osservazionale CONFIRM (Coronary CT Angiography Evaluation for Clinical Outcomes: An International Multicenter Registry), a cui hanno partecipato 12 centri in 6 paesi e che ha raccolto dati di 27.125 pazienti sottoposti a CCTA e CACS e 7.590 individui senza CPS o storia di malattia coronarica che hanno soddisfatto i criteri di inclusione. Sono stati misurati la mortalità per tutte le cause, i compositi di mortalità per tutte le cause e l'infarto miocardico non fatale. Durante un follow-up mediano di 24 mesi (range interquartile, 18-35 mesi), la mortalità per qualsiasi causa si è verificata in 136 individui. Dopo l'aaggiustamento del rischio, rispetto ai soggetti senza evidenza di malattia coronarica alla CCTA, i pazienti con malattia ostruttiva bi- o trivasale o malattia dell'arteria principale sinistra a livello coronarico, presentavano alti tassi di mortalità ed un outcome composito (P<0,05 per entrambi). Sia CACS e CCTA hanno migliorato significativamente la predizione di rischio della mortalità per tutte le cause e conseguentemente hanno influenzato il risultato composito (rapporto di probabilità P<0.05 per tutti), ma il valore incrementale discriminatorio associato è stato più pronunciato per l'esito composito e per CACS (statistica C basata sui soli fattori di rischio: 0,71; per fattori di rischio più CACS: 0,75, per i fattori di rischio più CACS più CCTA: 0.77). Il miglioramento netto risultante dall'aggiunta di CCTA ad un modello basato sui fattori di rischio standard e CACS era trascurabile.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA