CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Rosuvastatina pre PCI in NSTEACS riduce il dannno miocardico e l'infiammazione periprocedurali

Fonte: Chin Med J 2012;125(13):2250-2254.

Una dose di carico di rosuvastatina prima della PCI (intervento coronarico percutaneo) ha ridotto significativamente il danno miocardico periprocedurale e il rilascio di citokine infiammatorie periprocedurali oltre che determinato un miglioramento degli outcomes a 3 mesi e 6 mesi in soggetti di sesso femminile con NSTEACS (sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del tratto ST) sottoposti a PCI. Queste sono le conclusioni del dott. GAO Yuan e dei suoi colleghi che si sono proposti di studiare l'effetto del carico rosuvastatina prima di una PCI nei pazienti di sesso femminile con NSTEACS. A tal proposito sono state quindi arruolate 117 pazienti consecutive con NSTEACS e randomizzate ad assumere carico di rosuvastatina, gruppo rosuvastatina (n=59) prima della PCI (20 mg 12 ore prima della procedura di angioplastica, con un ulteriore dose da 10 mg 2 ore prima della procedura) o a non assumere trattamento con rosuvastatina, gruppo controllo (n=58) prima della PCI. In tutte le pazienti sono stati valutati il danno miocardico periprocedurale, i cambiamenti periprocedurali di PCR-hs (proteina C-reattiva ad alta sensibilità), IL (interleukina) -1, IL-6, TNF (tumor necrosis factor) e l’incidenza di MACE (maggiori eventi avversi cardiaci) a 3 e 6 mesi. Dai risultati ottenuti è emerso che l'incidenza di danno miocardico periprocedurale è stata più elevata nel gruppo di controllo rispetto al gruppo dose di carico (CKMB: 10,17% vs 25,86%, P=0,027; Troponina I: 11,86% vs 29,31%, P=0,019). I MACE si sono verificati nel 1,69% dei pazienti del gruppo rosuvastatina e 12,07% di quelli nel gruppo di controllo a 3 mesi dopo l'intervento (P=0,026) e nel 3,39% del gruppo rosuvastatina vs 17,24% nel gruppo controllo (P=0.014) a 6 mesi. I livelli di hs-CPR, IL-1, IL-6, e TNF nel siero dopo PCI erano significativamente più alti nel gruppo di controllo.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA