CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Che ne pensano i pazienti affetti da insufficienza cardiaca cronica sull’uso della morfina come terapia?

Fonte: Postgrad Med J 2012;88:515-521 doi:10.1136/postgradmedj-2011-000074rep.

Questa è la domanda che si sono posti i ricercatori coordinati da Stephen G Oxberry deBasse del dipartimento delle cure mediche palliative del Kirkwood Hospice di Huddersfield (UK). Dosi di oppioidi sono usate per dispnea e come cura palliativa del dolore nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica (CHF). I ricercatori hanno voluto definire le potenziali barriere o i benefici alla somministrazione di oppioidi da parte dei pazienti con CHF, valutando le conoscenze, le preoccupazioni e le attitudini alla terapia con morfina. Sono state svolte su un campione di 10 uomini con sintomi di CHF interviste semistrutturate. I dati sono stati analizzati utilizzando un approccio comparativo costante fino a saturazione tematica. Quattro aree chiave son emerse: l'uso di farmaci, i sintomi, la morfina come prima esperienza, e gli atteggiamenti, le preoccupazioni e le ansie riguardo all'uso della morfina. Nonostante la politerapia, i partecipanti hanno detto che la morfina sarebbe accettabile se è monitorata da un medico di fiducia. Tuttavia, alcuni intervistati rendendosi conto che il loro medico era preoccupato per l'utilizzo di tale farmaco, la tengono come ultima riserva.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA