CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Correlazione tra durata del qrs dei battiti prematuri ventricolari e lo sviluppo di cardiomiopatia!

Fonte: Heart Rhythm, Volume 9, Issue 9, September 2012, Pages 1460–1464.

I pazienti con frequenti complessi ventricolari prematuri (PVC) sono a rischio di sviluppare una cardiomiopatia reversibile indotta da PVC (RPVC-CMP). Dai risultati di questo interessante studio emerge che i PVC con una maggior durata del QRS e, in particolare, quelli di origine epicardica sono associati con lo sviluppo di RPVC-CMP indipendentemente dal burden di PVC. In questo studio, condotto dal Dott. Yokokawa e dai suoi colleghi, sono stati arruolati 294 pazienti che presentavano frequenti PVC idiopatiche afferenti al centro di riferimento per essere sottoposti ad ablazione transcatetere di PVC. Dalle analisi è emerso che la larghezza del QRS dei PVC era significativamente maggiore nei pazienti con RPVC-CMP rispetto ai pazienti senza RPVC-CMP (164 ± 20 vs 149 ± ms 17 ms, p<0.0001). In particolare, si è notato che la localizzazione del focus di origine dei PVC aveva un impatto sulla larghezza del QRS: i PVC epicardici presentavano complessi QRS più ampi, mentre quelli nel tratto di efflusso del ventricolo destro o nei fascicoli avevano complessi QRS più stretti. Da un’analisi più approfondita, eseguita tenendo in considerazione il burden dei PVC, la durata dei sintomi ed il sito di origine dei PVC, è risultato che la larghezza del QRS e l’origine epicardica dei PVC erano fattori indipendentemente associati a RPVC-CMP. In aggiunta, si è notato che una durata del QRS > 150 ms è un buon cut-off per differenziare pazienti con e senza RPVC-CMP (area sotto la curva 0,66; sensibilità 80%, specificità 52%). Infatti, il burden di PVC per lo sviluppo di RPVC-CMP risulta significativamente più basso nei pazienti con PVC-QRS ≥ 150 ms rispetto ai pazienti con PVC- QRS di durata inferiore (22% ± 13% vs 28% ± 12%, p<0.0001). In conclusione, i PVC con una maggior durata del QRS e ad origine epicardica sono associati con lo sviluppo di RPVC CMP, indipendentemente dal burden complessivo di PVC.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA