Nadololo in pazienti con ipertensione portale...diminuisce l'entità dell'ascite!
Fonte: Am J Gastroenterol. 2012 Feb 14.

Obiettivo di questo studio apparso sull'Am J Gastroenterology è stato di valutare la relazione tra i cambiamenti nel gradiente di pressione venosa epatica (HVPG) indotta da beta bloccanti e lo sviluppo di ascite nella cirrosi compensata non grave dell'ipertensione portale (PHT). A tale scopo sono stati studiati 83 pazienti senza precedente scompenso da cirrosi epatica, con varici esofagee e HVPG> 12 mmHg. Dopo le misure emodinamiche di base, è stato introdotto in terapia il nadololo, ripetendo successivamente le misure emodinamiche di ipertensione portale dopo uno e tre mesi. Durante il follow-up durato 53 ± 30 mesi, almeno un episodio di  scompenso si è verificato in 52 pazienti (62%) e nel 81% di essi l'ascite è stata la prima manifestazione. Un calo della HVPG ≥10%, indotto dal nadololo è stato il miglior parametro per la previsione dell'ascite. Rispetto ai non-responder, i pazienti con una  diminuzione della HVPG  ≥10% ha avuto una minore probabilità di ascite (19% vs 57% a 3 anni, p<0,001), ascite refrattaria (p=0,007) e di sindrome epato-renale (p=0,027). Nei pazienti con cirrosi compensata e varici esofagee trattati con β-bloccanti, una diminuzione dell'HVPG ≥10% riduce significativamente il rischio di sviluppare scompenso ascitico e altre complicanze correlate come l'ascite refrattaria o la sindrome epato-renale.

 
ANTONIO TRIBULATO
Il Nadololo insieme ai nitroderivati, viene impiegato da molti anni nella prevenzione delle recidive del sanguinamento da varici esofagee. Non è chiaro (almeno in letteratura non ne ho trovato traccia) del perchè questo e non altri betabloccanti abbiano questa spiccata azione sul territorio vascolare splancnico. Sarei lieto di avere notizie da chi ne avesse in materia.
inserito il: 27-02-2012 21:47
 
 
ELIZABETH BOSONOTTO
Ma è ancora in commercio il nadololo in Italia?
inserito il: 07-08-2012 13:26
 
 
ANDREA ALMA
dal mio computer vedo che il farmaco non è piu' in commercio in italia, non so se lo riproporranno in altre combinazioni.
inserito il: 07-08-2012 15:29
 
 
MASSIMO RIBETTO BRUNO
lo schifo è che un farmaco bellissimo come il nadololo in Italia non ci sia piu'... si trova regolarmente in Francia... perchè non cassiamo noi quei burocrati ottusi e quei medici (non dico cosa) che nel Ministero della Sanità lo hanno cassato??
inserito il: 20-08-2012 21:32
 
 
ANTONIO TRIBULATO
Posto che non è più in commercio, è diventato solo un motivop di speculazione dialettica; tuttavia sarebbe interessante se qualcuno potesse chiarire la mia prima domanda. Perchè nadololo e non altri betabloccanti? Quale il meccanismo di azione? E' possibile "mimare" con altri farmaci o associazione di farmaci l'azione eel nadololo?
inserito il: 12-09-2012 22:17
 

Primo Piano

Attendi...
loading
1-2020
DiabeLink
ANTICOAGULANTI ORALI? MAI STATI COSÌ SICURI!
AUTOMONITORAGGIO GLICEMICO E TERAPIA DEL DIABETE
Guida Sicura
Speciale
BBMAX
Best Practice
OpenLab
Experience Desk