CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Home ECG

LE ARITMIE COMPLESSE ALL'ECG DI SUPERFICIE Analisi di elettrocardiogrammi guidata dal {rokbox text=|Prof. Giuseppe Oreto|}/images/stories/ecg/elementi/GiuseppeOreto.jpg{/rokbox}

DUBBI SUL TRACCIATO ECG?
È un pregiudizio molto diffuso che la diagnosi delle Aritmie sia difficile, tanto che solo pochi eletti riescono ad accostarvisi, e per raggiungerla si servono di metodiche complesse.
In realtà ogni cardiologo può diagnosticare correttamente quasi tutte le aritmie con il solo ausilio dell'elettrocardiogramma; infatti, nonostante l'avvento di tecniche più recenti e spesso più sofisticate, l'elettrocardiogramma di superficie rappresenta ancora oggi il principale mezzo diagnostico nei soggetti con aritmie. Il preciso riconoscimento di un disturbo del ritmo, tuttavia, richiede un'attenta osservazione dell'elettrocardiogramma, cioè l'acquisizione di una serie di dati, il confronto fra essi, il vaglio di alcune ipotesi diagnostiche ed, infine, la scelta dell'ipotesi più probabile. L'interpretazione dell'elettrocardiogramma comporta quindi un processo di analisi che va eseguita in due tempi che indagano due aspetti dello stesso fenomeno:
analisi morfologica, cioè identificazione delle varie deflessioni del tracciato; analisi cronologica, cioè studio dei rapporti temporali fra le diverse onde. Un esempio di quanto l'analisi dell'elettrocardiogramma di superficie sia importante è rappresentato dalla diagnosi differenziale fra ectopia ventricolare e aberranza nelle tachicardie a complessi larghi. In questa condizione, infatti, è necessario caratterizzare immediatamente il tipo di tachicardia per prendere la decisione terapeutica più adeguata, poiché terapie scorrette possono facilmente condurre a effetti disastrosi.
Il Club "ECG on-line" è intitolato alla memoria di due uomini che hanno contribuito grandemente allo sviluppo dell'Elettrocardiografia Clinica, in particolare nel campo dei disturbi del ritmo: {rokbox text=|Leo Schamroth|}/images/stories/ecg/elementi/Langendorf.jpg{/rokbox} e {rokbox text=|Richard Langendorf|}/images/stories/ecg/elementi/Schamroth.jpg{/rokbox}.
IL CLUB ECG ON-LINE Lo scopo del club "ECG on-line" è quello di discutere di elettrocardiografia, cercando di percorrere la strada indicata da Schamroth e Langendorf, per trarre dai tracciati il massimo delle informazioni possibili....continua a leggere
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

ABSTRACT SEMPLIFICATO DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA